martedì 6 novembre 2012

LIEVITO SENZA NICHEL Prepara il tuo lievito “casalingo”


Tieni sempre a portata di mano una confezione di Bicarbonato Solvay® in cucina: ti sarà utile per rendere soffici e fragranti i tuoi prodotti da forno. Infatti, quando viene riscaldato oppure quando viene a contatto con sostanze acide (come lo yogurt), il bicarbonato di sodio rilascia anidride carbonica: è così che si ottiene l'effetto "lievitante".



Ecco come ottenere un cucchiaino di lievito casalingo:

    mescola ¼ di cucchiaino (1-2g) di Bicarbonato Solvay con ¾ di cremore di tartaro (si trova nelle drogherie o nei negozi specializzati);
    oppure, ¼ di cucchiaino di Bicarbonato Solvay con 125 g di yogurt;
    oppure ancora, ¼ di cucchiaino di Bicarbonato Solvay con ½ cucchiaino di aceto o succo di limone e 100 g di latte.

La dose per far lievitare 225 g di farina è 1 cucchiaino (5g) di Bicarbonato Solvay e 2 cucchiaini di cremore di tartaro.

Questo tipo di lievito va consumato in breve tempo.

Altri consigli in cucina? Un pizzico di Bicarbonato Solvay:

    aiuta a rendere più soffice la frittata (la punta di un cucchiaino ogni 3 uova);
    rende più morbido il purè.


Il consiglio:
¼ di cucchiaino (1-2g) di Bicarbonato Solvay® aggiunto al cremore di tartaro, allo yogurt o all’aceto.

La confezione ideale da tenere a portata di mano:
Bicarbonato Solvay® da 250g, adatta ai piccoli spazi come gli armadietti della cucina.

Informazioni www.bicarbonato.it
Illustrazione: Harriet Russel


Nessun commento:

Posta un commento