martedì 8 gennaio 2013

DOLCINI PETITE MADELEINE ALLA PROUST nichel free

Continuate a votarmi una volta al giorno cliccando qui sul cuoricino!

Le madeleine tipico dolce di Commercy in Francia, la loro tipica forma è di conchiglia ma non ho ancora lo stampino e che problema c’é a farle di un’altra forma?
Un certo William Shakespeare diceva Cosa c'è in un nome? Ciò che chiamiamo rosa anche con un altro nome conserva sempre il suo profumo.”
E io dico…"Ciò che vediamo come un fiore conserva sempre il suo sapore."
All’aroma di mandorla (no nichel free) ho sostituito quella dell’arancia… potete provare con l’aroma che più vi piace.
E vi assicuro che suono buoni e soffici lo stesso, ah, sono proprio veloci da fare!
Perché "alla Proust"? Perché lui non le gusta in Francia proprio come me!


Ingredienti per 30 dolcini:
100gr di burro
Mezza fialetta da 4gr di aroma all’arancia (1 cucchiaino)
120gr di farina 00 o di riso
Pizzico di sale
100gr di zucchero semolato
1 Cucchiaino di bicarbonato
100gr di Burro
2 Uova medie
5 Cucchiai di latte

Attrezzi:
Due bacinelle in plastica + una tazza per il burro (o pentolino in ceramica, alluminio se scaldate sul fuoco) (no inox)
Una bilancia
Un cucchiaio di legno o una frusta in plastica/silicone
Un cucchiaio
Un coltello
Stampi in silicone o carta
Pellicola trasparente o coperchio

Durata:
15 minuti di preparazione + 30 minuti di attesa + 10 minuti di cottura

Vino consigliato:
Vino dolce marsalato

Cominciate a scaldare il burro a bagnomaria o nel microonde e aggiungete l’aroma.
Poi mischiate la farina, lo zucchero e il bicarbonato.
In un’altra bacinella mescolate le uova con il latte e aggiungetele a poco a poco all’impasto di farina.
Girate per non creare grumi e infine aggiungete il burro.
L’impasto sarà morbido e colloso.


Fate raffreddare in frigorifero per 30 minuti in una bacinella coperta con della pellicola trasparente.
Riempite a metà i vostri stampini e infornate a 150 gradi per 10 minuti circa.
Aiutatevi con uno stuzzicadenti per capire se sono ben cotti, evitate di aprire il forno per non farli sgonfiare.
Servite tiepidi o freddi.
Conservate in un contenitore chiuso.

Nessun commento:

Posta un commento