lunedì 13 maggio 2013

PASTA DI RISO CON MENTA ZUCCHINE E FORMAGGIO senza nichel

E s'aprono i fiori notturni,
nell'ora che penso a' miei cari.
Sono apparse in mezzo ai viburni
le farfalle crepuscolari.
Da un pezzo si tacquero i gridi: 
là sola una casa bisbiglia.

Sotto l'ali dormono i nidi,
come gli occhi sotto le ciglia.

Dai calici aperti si esala
l'odore di fragole rosse. 

Splende un lume là nella sala.

Nasce l'erba sopra le fosse.

Un'ape tardiva sussurra
trovando già prese le celle.

La Chioccetta per l'aia azzurra 
va col suo pigolio di stelle.
Per tutta la notte s'esala
l'odore che passa col vento.

Passa il lume su per la scala;
brilla al primo piano: s'è spento…
È l'alba: si chiudono i petali
un poco gualciti;
si cova,
dentro l'urna molle e segreta,
non so che felicità nuova. 

Il gelsomino notturno, G. Pascoli

“Dai calici aperti si esala l’odore di fragole rosse”: questa sinestesia è a dir poco fantastica.
Ripenso ai momenti in cui resto a fissare quell’angolo in giardino, da cui arrivano
profumi di gusti intensi.
Incantata e immobile, affascinata e meravigliata.
Cerco di catturare dal vento, il sapore della menta.


Ingredienti per 2 persone:
150 gr di pasta di riso
2 Zucchine medie
Foglie di menta (5-6)
Formaggio fresco cremoso (robiola o Philadelphia)
Sale

Attrezzi:
Una padella in ceramica o alluminio
Una pentola in ceramica, alluminio o terracotta
Un cucchiaio di legno
Un coltello in plastica o ceramica
Un tagliere in plastica o legno facoltativo
Uno scolapasta in plastica

Vino consigliato:
Vino bianco, Arneis, Verdicchio, Pigato

Durata:
20 minuti in totale

Mentre portate a ebollizione l’acqua per la pasta, lavate e tagliate a rondelle le zucchine.
Fatele cuocere per un quarto d’ora a fiamma medio bassa, aggiungendo dell’acqua durante la cottura. Salatele.

Conservate mezza tazzina di acqua calda della pasta e sciogliete il formaggio con le foglie di menta tagliate in piccolo pezzi.
Unite il tutto sulla padella con le zucchine e la pasta, passate a fiamma bassa per un minute e girando ben bene il tutto, perché la pasta possa essere condita in modo omogeneo.
Servite caldo.

Nessun commento:

Posta un commento