giovedì 9 maggio 2013

TORTA ALLA RICOTTA PROFUMATA ALL'ARANCIA senza nichel


Questa torta mi ha ricordato tantissimo la mia bisnonna. La sua veranda con i canarini, e le panche coperte di cuscini di stoffa ricamati. La bambola sul letto, e quel profumo di legno misto canfora, di casa di una volta.
Il pavimento marmoreo e il parquette della camera da letto, lo specchio regale nell’ingresso, e per ultimo, ma non ultimo, il tavolo rotondo nella sala, dove avveniva la chiacchierata tra adulti e il momento della merenda.
Apriva il frigorifero e così, in un secondo, una teglia di torta alla ricotta appena fatta, inzuppata nel liquore, a cui nessuno di noi sapeva dire di no.
Poi tirava fuori i bicchierini, quelli di ceramica, e li riempiva quasi fino all’orlo di liquore, ovviamente non per noi bambini. Ahaha….
La sua torta era diversa, era buonissima e il ripieno le assomiglia molto!


Ingredienti (tortiera 26-28cm):

Per la base
2 Uova
100 gr di zucchero
500 gr di farina 00
150 gr di burro
Latte q.b. (1/2 bicchiere circa)
1 Cucchiaino di bicarbonato

Per la crema
500 gr di ricotta
150 gr di zucchero
1 Uovo
Scorza di mezza arancia o limone
1 Cucchiaino di Marsala o liquore dolce

Zucchero a velo facoltativo

Attrezzi:
Uno stampo per torte
Due bacinelle in plastica
1 Cucchiaio di legno
1 Tazza per sciogliere il burro
Carta da forno
Grattuggia in plastica
Coltello in plastica o rotella taglia pasta in plastica

Durata:
30 minuti di preparazione + 30/40 minuti di cottura + 2 ore in frigorifero


Cominciate a mescolare le uova con lo zucchero, poi aggiungete il burro sciolto (a bagnomaria o nel microonde).
In un’altra bacinella mescolate bene la farina con il bicarbonato.
Unite il tutto e aggiungete del latte, il composto deve risultare morbido e non liquido.
Dividete il vostro impasto in due parti.
Stendete la carta da forno sul vostro stampo e stendete la prima metà di frolla tirandola sù ai lati per formare un piccolo bordo, di uno spessore di massimo mezzo centimetro.
Bucate un po’ la frolla con una forchetta.


Proseguite con il ripieno.
Mescolate insieme lo zucchero con l’uovo, aggiungete la ricotta, il liquore, la scorza di arancia o limone.
Stendete la crema sulla vostra base di frolla e livellatela con il cucchiaio di legno.

Prendete l’altra metà di impasto conservato e fate delle strisce sottili e larghe ½ centimetro.
Create una griglia sulla vostra torta e se volete create delle piccole forme con degli stampini, da disporre sulla griglia come decoro.

Fate cuocere per 30-40 minuti a 150 gradi, aiutatevi con uno stuzzicadenti per capire che sia ben cotta.
Fate raffreddare e conservate un paio d’ore in frigo prima di servire, se avete tempo lasciatela riposare tutta la notte e sarà ancora più buona!
Spolverate a piacere con lo zucchero a velo e servite.

Se vi avanza della frolla, potete fare dei biscottini! Basterà farli cuocere per soli 10 minuti a 150 gradi!

Nessun commento:

Posta un commento